Fiat - Chrysler : Intervista a Bob King

Per favore abilita Java Script nel tuo browser o usa un altro browser per visualizzare questo video. Potresti anche aver bisogno di aggiornare il tuo lettore flash.
Descrizione

Fiat-Chrysler: no a delocalizzazioni, sì a investimenti

Perfetta sintonia di vedute tra la Fim-Cisl e il sindacato dell'auto americano Uaw, che smentisce qualsiasi ipotesi di delocalizzazione produttiva dalla componentistica Fiat auto in Italia. Bob King, presidente di Uwa, e Cindy Estrada, vicepresidente Uaw, hanno piuttosto confermato l'interesse del sindacato americano ad attrarre investimenti di imprese italiane che possano produrre direttamente in Michigan la componentistica per Chrysler, senza però dismettere o delocalizzare quella per Fiat. E' quanto è emerso nell'incontro a Torino tra i due sindacati metalmeccanici, in un pranzo di lavoro seguito immediatamente all'arrivo della delegazione Usa all'hotel Le Meridien Lingotto. Al centro del confronto, una maggiore sinergia sindacale nell'ambito della fusione Fiat-Chrysler. E in un'intervista esclusiva a CISL TV, King annuncia: "Più potere
decisionale ai lavoratori grazie all'azionariato dei dipendenti"

Condividi

Facebook! Twitter Google! Live! Yahoo!