Descrizione

Sono rappresentante sindacale da circa 6 anni e mezzo. Ho scelto di fare la delegata un po' "incoraggiata", ma soprattutto perchè c'erano alcune cose nella mia azienda che non mi piacevano molto e volevo trovare un modo per sistemarle. Ad esempio le sigle che al tempo erano la maggioranza spesso prendevano iniziative per le quali non mi sentivo rappresentata, quindi ho deciso di dedicarmi al sindacato soprattutto per vedere difese le mie idee e le mie opinioni.

Dal mio punto di vista in questi anni il sindacato ha perso molta della sua forza, basta vedere quello che accade nel posto in cui lavoro: molta gente pensa solo a se stessa, è molto individualista ritenendo il sindacato una cosa superata, non necessaria, che non ha più il valore di una volta. Credo che dovremmo essere un po' più incisivi anche di fronte a certe scelte del Governo, facendo capire a tutti che esistiamo e che possiamo essere incisivi nelle scelte fondamentali. Possiamo fare trattative e bei discorsi ma sulla gran parte della gente fa più impressione una azione diretta .

All'inizio della mia attività sindacale ho avuto qualche difficoltà trovandomi in minoranza con la categoria che rappresentavo in confronto alle altre organizzazioni sindacali, quindi per farmi considerare ho dovuto tirare fuori le unghie poichè in alcune occasioni mi sentivo - ma un po' mi mettevano - all'angolo. Così, nonostante non sia nelle mie corde ho imparato ad impormi, avendo in seguito anche belle soddisfazioni. Forse all'inizio ero sola perchè in pochi apprezzavano e sostenevano le cose che io dicevo. Con il passare del tempo sono riuscita a costruire un gruppo che sostienela nostra federazione e questo mi fa sentire più appagata e valorizzata all'interno della mia azienda

16 ottobre 2015